Molte aziende che hanno deciso di usufruire dei vantaggi fiscali concessi dal Decreto Agosto (articolo 110 del Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020, convertito con legge n. 126 del 13 ottobre 2020) tramite la disciplina della rivalutazione dei beni d’impresa 2020, si sono rivolte al nostro team di ingegneri specializzati per richiedere una perizia tecnica di stima del valore effettivo di macchinari, impianti e attrezzature industriali.

Occorre infatti accreditare i maggiori valori attribuiti in sede di rivalutazione con stime e perizie (anche non asseverate) redatte da professionisti terzi, anche in funzione della recuperabilità nel conto economico e nel patrimonio netto dei maggiori ammortamenti che scaturiranno dagli importi adeguati.

Inoltre l’articolo 11 della Legge n.342/2000 (richiamato espressamente dall’articolo 110 del Decreto Legge n.104/2020) stabilisce espressamente che i valori iscritti in bilancio per effetto della rivalutazione non possono essere superiori a quelli “effettivamente attribuibili ai beni con riguardo alla loro consistenza, alla loro capacità produttiva, all’effettiva possibilità di economica utilizzazione dell’impresa, nonché ai valori correnti…” .

Infine gli amministratori e il collegio sindacale (se esistente) devono indicare e motivare nelle loro relazioni i criteri seguiti nella rivalutazione che dovrà rispettare ovviamente i criteri sopracitati della Legge n.342/2000.

Per richiedere una perizia, che permetterà anche di verificare l’adeguatezza di macchinari, impianti e attrezzatura industriale dal punto di vista del rispetto delle normative di sicurezza, vi è tempo fino alla deposizione del bilancio di esercizio relativo all’anno 2020 (indicativamente fine marzo 2021). Per maggiori informazioni telefonare al 0121. 39 86 28 o inviare una mail a   cosso@prosystemengineering.com.

Picture: a href=”http://www.freepik.com“>Designed by Freepik</a